Lavoro

Lavoro in team
La nostra Costituzione, all'art. 4, "riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”
Il lavoro, in quanto elemento essenziale dell'inclusione sociale, rappresenta un tema centrale della tutela dei diritti delle persone con disabilità.

A livello nazionale la legge n. 68 del 1999 disciplina il diritto al lavoro delle persone disabili prevedendo servizi di sostegno e di collocamento mirato che permettono di valutare adeguatamente le persone con disabilità nelle loro capacità lavorative e di inserirle nel posto adatto.

La Regione, in attuazione di quanto previsto dalla L. 68/99, promuove l'inserimento occupazionale delle persone con disabilità in un'ottica di integrazione degli strumenti del collocamento mirato con le misure di politica sanitaria e sociale, seguendo percorsi personalizzati alle esigenze del singoli.

Negli anni in Toscana si sono consolidate numerose buone prassi in tema di inserimento lavorativo a tempo indeterminato e determinato delle persone disabili.
Nel tempo è stata attivata una forte sensibilizzazione anche verso le aziende non soggette agli obblighi di cui alla L. 68/99, per allargare la platea dei possibili datori di lavoro disponibili ad assumere persone con disabilità.

Per incentivare le assunzioni, come previsto dalla L. 68/99, sono stati concessi contributi con le risorse del Fondo nazionale e regionale per l'occupazione dei disabili, sono stati attivati bandi per soggetti svantaggiati e tirocini con il progetto Giovanisì.
Ultimo aggiornamento: 01.12.2015
Condividi