Il progetto in breve

Il progetto CICLOPICO intende avviare un percorso partecipativo che coinvolga tutte le istituzioni e i soggetti (in particolare le imprese e le associazioni) interessati alla tutela e alla valorizzazione dei territori che si trovano lungo la Ciclopista Tirrenica, siano essi disposti lungo il tracciato ciclabile oppure si trovino in aree territoriali limitrofe.

Lo scopo è quello di arrivare alla definizione di un modello di sviluppo (sociale, economico, turistico e culturale) eco-sostenibile condiviso, che abbia il consenso e il sostegno del numero più ampio possibile di soggetti del territorio: enti, associazioni, imprese, cittadini comuni. Il percorso partecipativo servirà anche ad individuare strategie e azioni per la promozione di un turismo a basso impatto e la diffusione di sani stili di vita, in particolare si cercherà di formulare una forma di gestione partecipata delle infrastrutture e dei servizi collegati alla Ciclopista tirrenica e alle sue ramificazioni nel territorio dei diversi comuni coinvolti.

Oltre al Comune di Follonica, le altre amministrazioni coinvolte nel progetto CICLOPICO sono:

  • Comune di Castiglione della Pescaia
  • Comune di Scarlino
  • Comune di Montieri
  • Comune di Massa Marittima
  • Comune di Monterotondo
  • Comune di Gavorrano
  • Comune di Roccastrada
  • Parco delle Colline Metallifere

Cosa resterà dopo il progetto

Alla fine del processo sarà sancito un patto tra i Sindaci e i rappresentati di altri enti pubblici per la tutela, la valorizzazione e lo sviluppo socio-economico dei territori che si trovano lungo la Ciclopista Tirrenica. Il patto terrà conto di tutte le proposte e i progetti espressi durante il percorso partecipativo da parte dei cittadini, delle associazioni e degli altri soggetti coinvolti nel processo, che peraltro saranno anche essi sottoscrittori dell’accordo. Il patto assumerà il valore di un documento strategico di area e sarà approvato dal Consiglio Comunale dei comuni coinvolti. In questo documento si prevederanno anche possibili forme di coprogettazione e cogestione della rete cicloturistica legata alla Ciclopista tirrenica (come viene fatto per le aree sciistiche e ora anche per le reti cicloturistiche in alcune regioni alpine).

 



Le fasi del progetto

Sotto l’aspetto organizzativo il progetto può essere suddiviso nelle seguenti tre fasi:

Fase ICoinvolgimento, informazione e attivazione. Comprende la campagna iniziale di comunicazione e coinvolgimento dei cittadini, associazioni locali e imprese, una fase formativa sui temi del cicloturismo quale fattore di sviluppo locale, la mappatura dei percorsi ciclabili esistenti e potenziali nel territorio dei vari comuni, delle risorse materiali e immateriali sulle quali puntare per valorizzare i vari territori (offerta di beni e servizi) e la somministrazione di un questionario online sulle politiche di sviluppo locale.

Fase IIEscursioni territoriali e laboratori partecipativi. Questa fase rappresenta il momento centrale del progetto durante la quale si attua il confronto partecipativo tra le Amministrazioni Locali, i cittadini e gli stakeholders per individuare le azioni da sviluppare e formalizzare il Patto tra i Sindaci che poi sarà alla base del piano di sviluppo socio-economico della CT.

Fase IIIRestituzione dei risultati e sottoscrizione del Patto tra i Sindaci. Nella fase conclusiva del progetto si prevede un incontro di “restituzione” aperto a cittadini e stakeholders durante il quale saranno illustrati i principali risultati conseguiti con particolare riferimento al Piano di azione elaborato nei laboratori precedenti. Si ipotizza anche una estensione del Patto agli stakeholder (in particolare Associazioni e
imprese) che sono interessate al progetto e potranno essere gli attori principali nella progettazione operativa e nella gestione del sistema Ciclovia tirrenica nel territorio dei Comuni dell'area.

 

Leggi tutto

Parliamo di

Inserisci qui i tuoi commenti

Conosci il progetto? Quali aspetti apprezzi e quali meno? ......

Notizie e Avvisi

Vedi tutte

Terzo laboratorio, buone pratiche e idee per collegare i territori della costa

Mappatura delle potenzialità e risorse ambientali, culturali, economiche, turistiche ed enogastronomiche

Pedalando e parlando di  di Ciclovia Tirrenica, cicloturismo, problematiche e opportunità per il territorio.

TWITTER FEED