Sport

Atleta disabile

Negli ultimi anni si è assistito ad un incremento significativo delle attività e delle società sportive che offrono alle persone con disabilità la possibilità di esercitare seriamente le attività motorie e sportive.

Fino a non molto tempo fa una persona con disabilità era impossibilitata o aveva parecchie difficoltà a svolgere attività sportive, sia amatoriali che agonistiche.

Adesso, grazie al superamento di pregiudizi e ritardi delle istituzioni e delle stesse società, lo sport sta rappresentando un elemento di riscatto, di inclusione e di valorizzazione personale, motivazione e divertimento anche per le persone con disabilità.

Lo sport possiede preziose qualità socializzanti e di integrazione, perché la sua pratica obbliga al rispetto di regole, accettate e poi interiorizzate.

L’attività sportiva permette di trasmettere valori universali di giustizia e uguaglianza.

La dimensione motoria dello sport può rappresentare una possibilità di riuscita e di successo ma, ancora di più nel settore della disabilità intellettiva, essa rappresenta un ambito fondamentale di valorizzazione, poiché agganciata all'esperienza immediata e concreta della fisicità.

Non va infine sottovalutato l'approccio continuo al superamento dei propri limiti, sia in maniera competitiva che nell'acquisizione o riacquisizione dei fondamentali di discipline particolarmente complesse. Il livello di benessere che in tal modo si implementa è decisivo per tutte le persone, nel continuare a testarsi e nel coltivare la volontà di perfezionarsi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 12.09.2016
Condividi

Approfondimenti