Progetto Accessit – Itinerari del Patrimonio accessibile

Progettare l'accessibilità di un bene culturale, di un museo o di un'area archeologica significa renderlo un luogo inclusivo, sicuro, confortevole e qualitativamente migliore per tutti i potenziali utilizzatori.

Per questo i territori della Corsica, della Sardegna, della Liguria e della Toscana costiera (Grosseto, Livorno, Pisa, Lucca, Massa Carrara) hanno creato il Progetto Strategico "Accessit", che punta al miglioramento dell'accessibilità sia culturale che fisica a beni mobili ed immobili del patrimonio culturale ed archeologico, prevedendo:

  • l'accessibilità e fruibilità del luogo, ad agire sulla presenza di barriere architettoniche e fisiche;
  • l'accessibilità e fruibilità dell'allestimento, ossia i percorsi di visita;
  • l'accessibilità e fruibilità della comunicazione delle informazioni e delle conoscenze.
     

La selezione dei siti soggetti a intervento è stata effettuata d'intesa con le diverse Amministrazioni pubbliche locali e statali, tenendo conto della programmazione di interventi regionali già attuata nel tempo, e prevedendo l'attuazione di interventi-pilota non solo per creare una rete di siti d'eccellenza, ma anche per costituire in prospettiva dei modelli cui anche il resto del tessuto locale dell'offerta culturale ed archeologica punti ad adeguarsi progressivamente.

Sono stati svolti interventi di accessibilità fisica per diversamente abili, comprensivi di piccole infrastrutture di facilità, ed interventi di accessibilità culturale, comprensivi di materiali e vari media per facilitare a tutto il pubblico la comprensione dei beni culturali coinvolti nel progetto.

Sono anche state svolte delle sessioni di aggiornamento formativo per gli operatori museali, per raccogliere istanze e problematiche ed al contempo a favorire un'accoglienza migliore dei diversi tipi di pubblico e delle differenti esigenze relative alla fruibilità fisica delle collezioni, delle sedi e delle aree aperte.

I siti toscani dove sono stati attuati gli interventi sono:

  • Grosseto: Necropoli etrusca di Sovana e polo museale, Comune di Sorano;
  • Lucca: Area archeologica di Massaciuccoli romana, Comune di Massarosa; Porcari di Lucca, Area archeologica delle 100 fattorie romane;
  • Livorno: Sistema dei Parchi Val di Cornia – Parco archeologico di Baratti e Populonia, Comune di Piombino; Museo di Storia Naturale di Livorno; Rocca S. Silvestro a Campiglia Marittima;
  • Pisa: Museo delle Navi antiche di Pisa, Comune di Pisa;
  • Massa Carrara: Museo delle Statue Stele della Lunigiana, Comune di Pontremoli.


Accessit è un Progetto strategico di cooperazione territoriale europeo che si inserisce nell’ambito del Programma Operativo “Italia-Francia Marittimo”, attivato nel 2011 con capofila la Collectivité Territoriale de Corsee e 21 partner partecipanti.

Per informazioni
Per contattare le strutture è possibile utilizzare il database sui musei della Regione Toscana, dotato di indicazioni sull'accessibilità delle singole strutture.
Consulta la pubblicazione “Accessibile” o contatta i singoli musei o enti per informazioni più dettagliate.
Per informazioni approfondite sul progetto consulta il sito web di riferimento.

Normativa di riferimento:

  • nella sezione “Documenti” del sito del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia/Francia "Marittimo"2007-2013.
Ultimo aggiornamento: 01.04.2016
Condividi