Parco Maremma Bocca d'Ombrone - Itinerario A7

Area A7
(Immagine: foto area A7 percorso vicino al fiume)

All'interno del percorso denominato A7 Bocca d'Ombrone è stato realizzato nel corso del 2011 un progetto finanziato dalla Regione Toscana con il titolo “Attivazione itinerario in plastica riciclata fruibile anche da soggetti diversamente abili”.

Si tratta di un progetto finanziato tramite lo strumento del P.O.R. (Programma Operativo Regionale), Asse II (75% quota tramite Regione Toscana e 25% quota Ente Parco) con l’obiettivo di poter far fruire il patrimonio ambientale, gestito dall’Ente Parco della Maremma, anche da persone diversamente abili.

Con tale progetto è stata realizzata una passerella in plastica riciclata,  dello sviluppo  di circa180 metri fino ad  arrivare al capanno di avvistamento dell’avifauna: è stato utilizzato un prodotto con colorazione marrone e forma simile al legno che ben si inserisce nel contesto ambientale. Inoltre l’utilizzo della plastica riciclata ha comportato un risparmio nella manutenzione in quanto si tratta di materiale che risulta resistente all’attacco degli agenti atmosferici, al freddo, al caldo, al deterioramento e non si corrode essendo impermeabile e resistente all’acqua, ai batteri o alle muffe.

Il progetto consiste nell’intervenire sull’ultimo tratto dell’itinerario denominato A7-Bocca d’Ombrone che era caratterizzato dalla presenza di una passerella in legno in condizioni fatiscenti e pericolanti, in modo da eliminare detta struttura e realizzare un camminamento con materiali atti a garantire l’accessibilità completa ai fruitori del Parco e la corretta manutenzione: il legno utilizzato nel passato non rappresentava un materiale adatto per le caratteristiche climatiche della zona, estremamente umida e per i costi elevati di manutenzione.

La realizzazione di questo progetto ha implicato un valore aggiunto alle azioni e finalità istitutive dell’Ente Parco che così sempre di più si rivolge, non solo alla tutela e valorizzazione del proprio territorio, ma anche alla divulgazione, ai fruitori del Parco, di importanti e forti messaggi di sostenibilità ambientale, di riduzione del consumo di materie prime (nessun albero è stato tagliato), e di sostituzione delle stesse con materiali derivati da rifiuti per realizzare prodotti validi, con qualità estetiche elevate e con ottimo inserimento ambientale.

Descrizione complessiva dell’itinerario A7 Bocca D’Ombrone:
Tratto iniziale area A7

(Immagine: Foto tratto iniziale passerella A7)

Partenza: dalla località Bocca d’Ombrone, dove sono presenti due posti auto per persone diversamente abili (sviluppo circa 200 mt.).

Possibilità di partenza dal parcheggio di Marina di Alberese: tratto asfaltato accessibile fino alla passerella di Bocca d’Ombrone (circa 3000 mt.).
Accesso gratuito per persone diversamente abili.

Il percorso con partenza da Marina di Alberese è molto semplice ma regala suoni, colori e profumi assai diversi. Per la sua peculiarità e per l'importanza naturalistica dell'area che attraversa, è stato inserito nella RET (Rete escursionistica Toscana).
Dalla verde Pineta Granducale si passa alle ampie distese palustri che abbracciano il tratto terminale del fiume Ombrone. Accesso attraverso la passerella in plastica riciclata fino ad arrivare all'osservatorio ornitologico per scoprire le diverse specie di uccelli che frequentano le zone umide del Parco.

Questo itinerario risulta collocato nel tratto terminale di un’area di elevato valore paesaggistico e tipicamente maremmano: con l’auto procedendo dalla località Spergolaia verso il mare, si attraversa la grande tenuta Granducale Lorenese. L'intero comprensorio, infatti, costituisce il nucleo agricolo dell'Azienda di Alberese, oggi Terre Regionali Toscane, acquistata da Leopoldo II di Lorena, Granduca di Toscana. E' impossibile giungere alla bocca del fiume Ombrone senza notare le mandrie di vacche maremmane dalle corna lunate, i puledri e gli stalloni. Appartengono a due specie autoctone miracolosamente sopravvissute al declino del loro allevamento durante la fine del secolo.

La foce del fiume Ombrone è un tipico esempio di zona umida costiera. L'ittiofauna deltizia è particolarmente ricca di anguille, cefali, cavedani, lucci, carpe, trote e delle pregiatissime spigole.

Tratto della passerella A7
(Immagine: foto tratto della passerella A7)

Ultimo aggiornamento: 14.09.2016
Condividi