Diritto al lavoro

Lavoratori che si danno la mano

La Regione Toscana è impegnata in tema di misure di politica attiva per il diritto al lavoro delle persone con disabilità, attraverso la predisposizione di linee guida di intervento, la valutazione della destinazione delle risorse, nonché la concessione di contributi ai datori di lavoro per promuovere l’inserimento lavorativo delle persone disabili ai sensi della L. 68/99, iscritti al collocamento mirato.

Tali contributi sono erogati con le risorse del Fondo Sociale Europeo, del Fondo nazionale per l’occupazione dei disabili di cui agli artt. 11 e 13 della Legge 68/99 e del Fondo regionale per l’occupazione disabili di cui all’art. 14 della medesima Legge 68/99 e art. 26 della Legge Regionale 32/02.

E' attualmente in corso un riordino normativo organico sia a livello nazionale che regionale della regolamentazione dell’intera materia del collocamento mirato, anche al fine di far crescere la sensibilizzazione sociale sul tema della disabilità in modo da arrivare ad un cambiamento culturale che faccia percepire la persona disabile come una risorsa e non come un obbligo.

 

Ultimo aggiornamento: 14.09.2016
Condividi

Approfondimenti