Attività

Logo CRID

Attività

Negli ultimi anni l'attività del CRA si è consolidata sulle seguenti attività:

  1. la raccolta e la sistematizzazione nonché diffusione di informazioni sull’accessibilità a livello regionale;
  2. la gestione di una sezione all'interno del portale "Toscana Accessibile" per diffondere le attività svolte e più in generale una cultura dell’inclusione;
  3. l’attività di counselling, anche online, rispetto all’adattamento degli spazi domestici per privati cittadini in condizione di disagio;
  4. l’attività di counselling, anche online, agli operatori degli uffici comunali che operano nel campo dell’urbanistica ed a coloro che gestiscono strutture aperte al pubblico e da adattare a chi ha un deficit motorio o sensoriale;
  5. l’attività di sostegno alla stesura dei Piani per l’Accessibilità (EX-PEBA) dei Comuni interessati al fine di un proprio dimensionamento nell’area territoriale della SDS Fiorentina Nord Ovest;
  6. programmazione e coordinamento di percorsi formativi destinati al territorio;
  7. programmazione e coordinamento di attività di ricerca nell’ambito delle funzioni previste per l’Osservatorio Regionale ed azioni sperimentali di interesse Regionale da attuarsi per mezzo di risorse tecniche e fondi specifici oltre a quelli indicati dal presente Accordo;
  8. coordinamento delle attività sul territorio al fine di individuare strategie e strumenti per una reale diffusione della cultura dell’accessibilità e per l’inclusione delle persone con disabilità;
  9. l’inserimento stabile in un sistema ampliato di soggetti in rete, soggetti sociali, politici, economici, culturali che contribuiscono a disegnare il profilo sociale del territorio offrendo formazione e aggiornamento culturale in tema di accessibilità;
  10. la gestione della segreteria, delle richieste in arrivo, consulenze ed i verbali degli incontri, schedati, protocollati e resi fruibili alla consultazione;
  11. partecipazione al network interregionale, finalizzato alla condivisione di esperienze tra realtà di diversi territori. Per network si intende un sistema (o rete) di centri di eccellenza collegati tra loro per il trasferimento e la condivisione di dati, esperienze e strumenti.

 

Azioni

Per perseguire questi obiettivi sono state individuate le seguenti azioni :

  • Organizzare ogni anno la Conferenza Regionale sulla Disabilità in coordinamento con la Direzione “Diritti di cittadinanza e coesione sociale”.Si tratta di un appuntamento fondamentale per fare il punto sui diritti e sulle politiche per l'accessibilità e l'autonomia delle persone con disabilità nella nostra regione.
  • Azioni volte ad aggiornare e implementare il portale per la disabilità della Regione Toscana "Toscana Accessibile", in particolare, la sezione "In evidenza" e la revisione dei testi e documenti da inserire nel rispetto delle regole dell'accessibilità digitale e di una cultura dell'accessibilità. 
  • Supporto alla Regione e Comuni con idonei strumenti e interventi finalizzati a rimuovere barriere fisiche e percettive.
  • Pianificazione e realizzazione di interventi formativi dei tecnici dei comuni sulla normativa dell'accessibilità ma anche sulle buone pratiche.
  • Mantenere e rendere disponibile una banca delle buone pratiche nel campo del superamento delle barriere architettoniche, dell'accessibilità, della domotica e adattabilità domestica.
  • Fornire assistenza e consulenza al settore privato su progettazione e realizzazione di interventi volti al superamento delle barriere architettoniche e di ostacoli alla vita indipendente.

L'attività del CRA si è concentrata sul Coordinamento delle attività sul territorio che puntano ad una maggiore diffusione della cultura dell’accessibilità, che individui strategie e strumenti per l’applicazione concreta di azioni verso un’accessibilità diffusa e l’inclusione delle persone con il loro portato di differenze.

Dall'esperienza del CRA, i tempi sono quindi maturi per elaborare una vera e propria politica dell'accessibilità della Regione Toscana, che possa collocare velocemente la nostra regione ad un buon livello di accessibilità e sostegno alla adattabilità dei luoghi di vita e di lavoro.

 

Normativa di riferimento:

  • Legge regionale 18 ottobre 2017, n. 60 "Disposizioni generali sui diritti e le politiche per le persone con disabilità

  • Delibera n.1043 del 25-11-2014  "Approvazione Linee Guida sulla sperimentazione di un nuovo modello regionale per il potenziamento dei servizi in materia di disabilità."
  • Delibera GRT n.497 del 07-04-2015 "Approvazione progetto presentato dalla Asl 10 in materia di disabilità."
  • Delibera GRT n. 865 del 6-09-2016 “Approvazione Linee guida per l'organizzazione del Progetto ADA" (Adattamento Domestico Autonomia Personale finalizzato al miglioramento delle condizioni di vita delle persone con disabilità nella propria abitazione. Estensione a tutto il territorio regionale del progetto di cui alla DGRT 1043/2014 e assegnazione risorse.)
Ultimo aggiornamento: 11.05.2018
Condividi