20 aprile 2017

Toscana, stanziati i fondi per l’assistenza domiciliare alle persone affette da SLA

La scritta inglese Amyotrophic lateral sclerosis – ALS è riprodotta tante volte e combinata in modo da disegnare la sagoma di un cervello umano.

Una recente Delibera della Giunta Regionale Toscana ha stanziato 4.2 milioni di euro per il sostegno all’assistenza domiciliare nei confronti delle persone affette da sclerosi laterale amiotrofica (SLA), in prosecuzione degli interventi già avviati e da avviare, per l’anno 2017.

Con la Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 300, del 27 marzo 2017, è stata stanziata la cifra di 4.225.802,06 euro da destinare al sostegno alla funzione assistenziale domiciliare nei confronti delle persone affette da sclerosi laterale amiotrofica (SLA), per la prosecuzione degli interventi già avviati e da avviare, per l’anno 2017.

La somma rientra nella “Ripartizione delle risorse finanziarie affluenti al Fondo per le non autosufficienze, per l’anno 2016”, definita nel Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 26 settembre 2016, che ha assegnato alla Regione Toscana per l’anno 2016 la somma complessiva di 27.612.000 euro.

La stessa Delibera richiede alle aziende USL un potenziamento dei servizi territoriali zonali affinché siano attivati specifici interventi mirati a rafforzare le azioni di sostegno domiciliare alle necessità riabilitative e assistenziali delle persone con SLA, e definisce la ripartizione alle diverse Zone Distretto della regione (quest’ultima è contenuta nell’Allegato A). Rimangono invariati i criteri e le modalità di accesso ai contributi in questione. (S.L.)

Fonte: www.informareunh.it

Condividi