17 ottobre 2019

Studenti disabili, Grieco: "L'aumento dei fondi per l'inclusione scolastica è un bel risultato che ci inorgoglisce"

Immagine: Foto di una classe con studenti seduti ai banchi di spalle

"Il grande lavoro svolto a livello di Conferenza delle Regioni, dove la Toscana coordina la commissione Istruzione, ha portato a un importante innalzamento della quota statale destinata alle Regioni per favorire l'inclusione scolastica degli studenti con disabilità delle scuole superiori (in pratica i fondi per il trasporto e l'assistenza specialistica, ndr). In risposta alle reiterate istanze, i 100 milioni di finanziamenti a livello nazionale vengono ripartiti da quest'anno secondo una logica che li fa essere, nei fatti, più mirati e rispondenti ai bisogni dei territori.

In questo nuovo riparto, alla Toscana sono stati destinati oltre 8 milioni di euro. A questo si aggiunga che abbiamo anche raddoppiato i nostri finanziamenti dal bilancio regionale. In tutto abbiamo distribuito alle Province per questo anno scolastico circa 10 milioni 700 mila euro. E' davvero un bel risultato di cui dobbiamo andare tutti orgogliosi".

L'assessore ad Istruzione, formazione e lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco, coordinatrice della Nona commissione Istruzione, lavoro, innovazione e ricerca alla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, evidenzia che a tutte le Regioni italiane, quindi anche alla Toscana, andranno più risorse, quest'anno, per l'inclusione dei ragazzi e delle ragazze disabili nelle scuole. Alla base della nuova ripartizione dei fondi vi sarà in via esclusiva il criterio, più oggettivo, dell'effettivo numero di studenti disabili senza che la parametrazione sia influenzata, come era fino allo scorso anno, dalla "spesa storica" sostenuta dalle varie Province.

Nel concreto gli interventi saranno finalizzati non solo alla promozione del successo scolastico e formativo ma anche alla riduzione dell'abbandono scolastico precoce e della dispersione scolastica.

Fino allo scorso anno, alla Toscana, venivano destinati circa 5 milioni e mezzo. Quest'anno, invece, il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, recependo le richieste della Conferenza delle Regioni, prevede di destinare oltre 8 milioni 200 mila euro, esattamente 8.235.054 euro, alle Province toscane e della Città metropolitana di Firenze.

Il riparto in Toscana dei fondi statali

Provincia Città metropolitana       Risorse destinate
Arezzo     816.320,00
Firenze  2.197.274,00
Grosseto     473.565,00
Livorno     576.226,00
Lucca   584.505,00
Massa Carrara 453.695,00
Pisa     918.981,00
Pistoia   1.029.920,00
Prato   579.537,00
Siena   606.031,00
Totale 8.236.054,00

         

Condividi