27 maggio 2019

Massimiliano Mattei medaglia d'oro agli europei di Adaptive surfing, i complimenti dell'assessore

Foto: Massimo Mattei con la sua tavola da surf cavalca un'onda

L'assessore al diritto alla salute, al welfare e allo sport vuole far giungere i suoi complimenti e i suoi più vivi rallegramenti all'atleta livornese Massimiliano Mattei, che ha conquistato la medaglia d'oro ai primi campionati europei di adaptive surfing, surf per disabili.

L'European Adaptive Surfing Championship, che si è chiuso ieri a Viana do Castelo, in Portogallo, ha designato infatti Massimiliano campione europeo di Adaptive Surf 2019 per la categoria AS-4 (prono non assistito), davanti a atleti spagnoli e portoghesi che, vivendo in Paesi affacciati sull'oceano, hanno molte più opportunità di allenarsi sulle onde.

Già ai campionati mondiali di adaptive surf che si sono tenuti lo scorso dicembre a San Diego, California, Massimiliano Mattei aveva ottenuto una prestigiosa medaglia di bronzo. Ora, agli europei, si è meritato l'oro.

L'assessore sottolinea la tenacia e la determinazione con cui Massimliano, dopo l'incidente nel quale ha perso l'uso delle gambe, ha voluto salire di nuovo su una tavola, riuscendo anno dopo anno a ottenere risultati eccezionali. E lo ringrazia per il lavoro che continua a fare con Surf4All, la scuola di surf adattato con base a Tirrenia, che ha fondato e della quale è presidente.

La scuola ha portato agli europei in Portogallo tre atleti: oltre al livornese Massimiliano Mattei, la pisana Chantal Pistelli (che si è piazzata sesta nella categoria AS-1) e il fiorentino Lorenzo Bini (che però non è stato ritenuto idoneo alla partecipazione nella sua categoria AS-5; è stato così ri-certificato nella AS-4, ma non ha avuto la possibilità di gareggiare poiché in questa categoria viene ammesso un solo atleta e l'Italia aveva già iscritto Massimiliano Mattei). Del gruppo di atleti italiani faceva parte anche Matteo Fanchini, non vedente, di Novara, che si è conquistato il rame nella categoria blind division.

Condividi