14 settembre 2019

Ipovisione, ambulatorio all’avanguardia grazie all’Unione ciechi

Imamgine: foto palazzo della provincia di grosseto

Grosseto. Potenziata l’attività dell’ambulatorio di ipovisione del Misericordia di Grosseto grazie alla generosità dell’associazione Uici, Unione italiana ciechi e ipovedenti di Grosseto.

L’associazione, presieduta da Ivo Massai, collabora da molti anni con l’Oculistica dell’ospedale diretta dal dottor Angelo Balestrazzi e numerose sono le iniziative organizzate a favore dei pazienti del reparto.

Grazie al contributo congiunto di Uici e di Banca Tema sono stati donati all’ambulatorio una serie di strumenti tra cui un ottotipo, rappresentazione grafica di lettere e simboli per misurare l’acutezza visiva, un campimetro, per la valutazione del campo visivo e un tonometro, per la determinazione della pressione interna dell’occhio. Tutti strumenti che contribuiranno a garantire un’offerta di servizi più completa e di qualità, consentendo agli ipovedenti della provincia di Grosseto di non doversi recare fuori zona.

La donazione è stata resa possibile anche grazie al lascito di Manlio Fabiani, socio Uici deceduto nel 2017, a cui verrà intitolato l’ambulatorio di ipovisione.
L’ambulatorio di ipovisione è ormai una realtà del territorio, dove l’Asl Toscana sud est, in collaborazione con Cerv – Centro educazione e riabilitazione visiva dell’Azienda ospedaliero universitaria senese e l’I.Ri.Fo.R., l’istituto per la ricerca, la formazione e la riabilitazione, diramazione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, gestisce le figure professionali che vi lavorano: l’ortottista, l’oculista, la psicologa e i tecnici della riabilitazione, tra cui l’istruttore di orientamento e mobilità, di autonomia personale e l’istruttore di informatica.

«L’ambulatorio di ipovisione segue già molti pazienti – dice Balestrazzi – La donazione di oggi rappresenta un importante contributo per rafforzare e continuare a portare avanti la nostra attività assicurando risposte adeguate ai bisogni di cura dei nostri pazienti. Ringrazio Ivo Massai, Cerv e I.RI.Fo.R per l’interesse dimostrato a sostegno dei cittadini di Grosseto e provincia». —

 

Fonte: iltirreno.geolocal.it

Condividi