03 ottobre 2017

In-Orchestra riceve il Premio Nazionale “Cultura della Solidarietà” 2017

Logo In orchestra
Il Progetto In-Orchestra, che vede la partecipazione di ventisei ragazzi e ragazze con disabilità provenienti da tutta la Toscana, è tra le realtà che hanno ricevuto a Pistoia il Premio Nazionale “Cultura della Solidarietà” 2017. Il Progetto, frutto della collaborazione tra la Fondazione Scuola di Musica di Fiesole Onlus, Fondazione Sequeri Esagramma Onlus di Milano e Fondazione Spazio Reale, si propone di costituire la prima Orchestra Sinfonica Inclusiva a Metodologia Esagramma della Toscana i cui componenti saranno metà ragazzi con disabilità e l’altra metà dei musicisti professionisti. A novembre inizieranno il secondo anno di formazione musicale con il metodo orchestrale Esagramma.

Le motivazioni per cui è stato assegnato il premio sono state così esposte: “Per aver utilizzato la musica come strumento di potenziamento personale e miglioramento delle capacità di apprendimento, per aver dato vita ad un progetto europeo di inclusione educativa, avvicinando i ragazzi con disabilità motorie e intellettive all’arte dando loro modo di conoscerla dall’interno e di viverla in prima persona”

Il Premio nasce dall’esigenza di contribuire a diffondere una vera e propria cultura della solidarietà, quale fondamento di una società più civile e più umana. Lo ha ideato Renzo Cosci, che da oltre vent’anni si dedica alla tutela dei disabili motori e sensoriali della provincia di Pistoia, e viene realizzato grazie al Centro Studi e Documentazione sull’Handicap di Pistoia
Un riconoscimento che sottolinea l’importanza del Progetto In-Orchestra, sia a livello regionale che nazionale.

La serata della premiazione è stata condivisa tra 5 progetti sociali e 8 “eroi odierni” tra cui: Gianfranco Rosi, Regista di Fuocoammare, Film vincitore Orso d’oro come miglior film al Festival di Berlino 2016, Pietro Bartolo, Pluripremiato Medico di Lampedusa in prima linea nell’Accoglienza di migranti, Don Aniello Manganiello, La voce di Scampia contro la Camorra, Lorenzo Gagliardi, Maresciallo Capo Guardia Finanza - Primo a raggiungere l’Hotel Rigopiano lo scorso 18 gennaio 2017, Federico Martello, Baritenore pluripremiato – Vincitore del Festival Internazionale della canzone di Mosca, Bartolomeo Pampaloni, Regista Film “Roma Termini”, realizzato durante la sua convivenza con i clochard della Stazione di Roma, Nicole Orlando, Campionessa Paraolimpica – 4 Medaglie d’Oro, 1 Argento e detentrice del record del mondo nel triathlon.

Erano presenti sul palco, a ricevere il premio a nome del Progetto In-Orchestra: Lorenzo Cinatti, sovrintendente della Scuola di Musica di Fiesole - Fondazione O.N.L.U.S. (capofila del progetto), Licia Sbattella, fondatore e direttore scientifico della Fondazione Sequeri Esagramma Onlus le cui metodologie sono alla base dell’insegnamento, ed Elisabetta Carullo, direttore generale della Fondazione Spazio Reale Impresa Sociale, Proprio Spazio Reale è stato promotore del progetto lavorando e creando la rete di collaborazioni al fine di portare in Toscana questo progetto musicale dedicato a ragazzi con disabilità.

Tutti i referenti hanno manifestato grande emozione e soddisfazione per i risultati raggiunti durante il primo anno di questa esperienza. “L’assegnazione del Premio Nazionale “cultura della Solidarietà” manifesta che stiamo lavorando nella direzione giusta” – afferma Elisabetta Carullo – “ci sprona a continuare ad investire in progetti che guardino alle necessità del nostro territorio. Siamo coscienti dell’importanza che Spazio Reale può e deve avere nel creare reti non solo per Firenze ma anche per regione Toscana creando collaborazioni in tutta l’Italia e in Europa.

Crediamo che oggi la periferia sia anche una condizione di isolamento umano e noi stiamo lavorando per dare il nostro contributo affinché queste situazioni si riducano al minimo”. Da novembre i ragazzi riprenderanno le lezioni di musica che hanno sede a Spazio Reale.
Condividi