30 gennaio 2020

Il Museo degli Innocenti è per tutti: percorsi per persone con disabilità

Immagine: foto di una sala interna del museo, con opere esposte e arcate sul soffitto

Il museo fiorentino propone una guida cartacea, percorsi di visita ad hoc e altri strumenti per diventare sempre più accessibile

Una guida facilitata, percorsi di visita su misura e strumenti specifici dedicati alle persone con disabilità intellettiva: è quanto propone il Museo degli Innocenti di Firenze nell'ambito del progetto 'Museo per tutti'. L'iniziativa è stata presentata ieri negli spazi della Bottega dei ragazzi all'interno dell'Istituto.
Presenti, tra gli altri, Fiorenza Redi conservatrice del Museo degli Innocenti, Carlo Riva, direttore dell'Abilità onlus e Stefania Cottiglia, educatrice della Bottega dei ragazzi che ha spiegato come due percorsi educativi per persone con disabilità cognitiva siano già stati avviati in collaborazione con le associazioni Panta Rei di Quarrata e Asa di Sesto Fiorentino.

Il progetto mette a disposizione una guida cartacea, disponibile in biglietteria e scaricabile gratuitamente anche dal sito del Museo degli Inncocenti e percorsi di visita ad hoc insieme ad altri strumenti specifici che consentono di familiarizzare con gli spazi museali e le opere d'arte della più antica istituzione pubblica italiana dedicata all'accoglienza dei bambini.

Si tratta di un progetto di inclusione sociale che rispetta il principio della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità aprendo al concetto di 'museo di partecipazione', dove il pubblico è protagonista attivo della sua visita.  Il museo si mette così al servizio dei suoi visitatori e promuove la diversità culturale affinché arte e bellezza siano davvero accessibili a tutti.

Fonte: Intoscana.it

Condividi