Incontro Annuale 2015

mediatore: POR CreO FESR -TOSCANA
entra

Descrizione percorso Descrizione percorso

Il 28 e 29 ottobre la Regione Toscana ha ospitato a Firenze l’Incontro annuale 2015 fra la Commissione europea e le Autorità di gestione dei Programmi operativi (PO) cofinanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

All’incontro hanno partecipato oltre alle Adg delle Regioni Italiane e alla Direzione Generale della Politica Regionale e Urbana della Commissione europea, anche l'Agenzia per la Coesione Territoriale, il Dipartimento per le Politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dell’Economia e delle Finanze – IGRUE (Ispettorato Generale per i Rapporti finanziari con l’Unione europea).

Siè trattato di un momento importante di analisi e confronto sulle tematiche di politica regionale europea e sullo stato di attuazione dei Programmi Operativi 2007-2013, nonché su alcune principali tematiche inerenti il periodo di programmazione 2014-2020 europea.

PROGRAMMA

Gli argomenti all'ordine del giorno vertono sullo stato di attuazione dei Programmi operativi 2007-2013, nonché su alcune principali tematiche inerenti il periodo di programmazione 2014-2020 europea.
A seguire il dettaglio degli argomenti.
 

Mercoledì 28 ottobre: pomeriggio
Fortezza da Basso - Quartiere Monumentale

13.00-13.30 Ricevimento partecipanti
14.00 Intervento del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi
14.30 - 16.00 Attuazione dei programmi del FESR 2007-2013
Avanzamento finanziario e progressi verso il raggiungimento degli obiettivi fisici e impatti più importanti; valutazioni
DG REGIO e Agenzia perla Coesione territoriale
16.00 - 16.30 Funzionamento del Sistema di gestione e controllo 2007-2013
Risultati principali dei controlli eseguiti dalle AdG, AdC e AdA: errori più frequenti, misure correttive
IGRUE e DG REGIO
16.30 - 17.30 Buone pratiche della programmazione 2007-2013
Presentazione di una serie di progetti
AdG e Agenzia per la Coesione territoriale
17.30-18.30 Attuazione e progressi degli strumenti d'ingegneria finanziaria 2007-2013
Agenzia perla Coesione territoriale e DG REGIO
18.30 - 19.00 Verso la chiusura.
Ultime modifiche dei programmi e dei grandi progetti
DG REGIO e Agenzia per la Coesione territoriale

Giovedì 29 ottobre: mattina
Fortezza da Basso - Quartiere Monumentale

9.30 - 10.30 Programmazione del FESR 2014-2020
Situazione e aspetti specifici dell'approvazione dei programmi DG REGIO, Agenzia per la Coesione territoriale, Dipartimento per le Politiche di coesione
10.30 - 12.00 Monitoraggio degli obblighi regolamentari della programmazione 2014-2020
a. Istituzione dei Comitati di Sorveglianza; approvazione dei criteri di selezione, delle strategie di comunicazione e dei piani di valutazione; programmazione degli eventi di lancio
Agenzia perla Coesione territoriale e DG REGIO
b. Designazione delle Autorità di gestione, certificazione e audit: progressi verso la notifica alla Commissione
IGRUE
c. Attuazione e monitoraggio dei Piani di rafforzamento amministrativo (PRA)
Agenzia perla Coesione territoriale e DG REGIO/lsmeri
12.00 - 13.00 L'orientamento ai risultati della programmazione 2014- 2020: il performance framework e gli indicatori
DG REGIO e Agenzia perla Coesione territoriale
13.00 - 13.30 Conclusioni
Agenzia per la Coesione territoriale
Dipartimento per le Politiche di coesione
DG REGIO

Giovedì 29 ottobre: pomeriggio
Piazza Duomo,10 -Palazzo Strozzi Sacrati
 

15.00- 19.00 Riunioni biiaterali con i programmi "task force" della programmazione FESR 2007-2013

15.00 - 17.00 sessioni parallele Calabria e Sicilia
17.00 - 19.00 sessioni parallele Campania e Reti&mobilità

DG REGIO, AdG, Task Force e Agenzia perla Coesione territoriale

Foto gallery

CONDIVIDI

DOVE SIAMO

Poche città al mondo presentano una personalità complessa come quella di Firenze. Una visita di pochi giorni consente di avere una prima impressione della città e di ammirare frettolosamente soltanto alcune delle sue innumerevoli bellezze. Non permette invece di penetrare nella sua personalità, in quella del passato come in quella del presente, in quella di pietra come in quella degli uomini.

Esistono alcuni aspetti della Firenze attuale che sfuggono spesso anche ai visitatori più attenti e ai fiorentini stessi. Firenze non è soltanto una città d'arte, non è una città-museo, ma una città viva e ricca di cose da scoprire, che si caratterizza per sobrietà, essenzialità e tradizioni turistiche. Non vogliamo riferirci, parlando di cose da scoprire, a quei settori dell'artigianato e del commercio connessi col turismo (la moda, l'oreficeria di Ponte Vecchio, la produzione e vendita di ricami e di oggetti di pelle e di paglia), o a certi settori artigianali di qualità, ultimi eredi di un gloriosissimo passato artigiano (si pensi ai falegnami restauratori), o ai molti negozi di antiquariato. Vogliamo piuttosto riferirci a Firenze come città degli studi e della ricerca, in ambito umanistico, ma anche al settore scientifico. A Firenze opera, insieme alle facoltà scientifiche dell'Università, una rete di enti pubblici di ricerca (CNR, Osservatorio astronomico Arcetri; una sezione dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; Istituto nazionale di Ottica; Istituti sèperimentali del ministero dell'Agricoltura e Foreste).
Per chi fosse interessato alla scienza e alla storia della scienza, Firenze offre un Orto Botanico e Museo, un Museo di Storia della scienza e il Museo de 'La Specola', con una nutrita collezione di modelli anatomici in cera.

Fonte: FIRENZE ON LINE

Approfondimenti

Padiglione Arsenale Fortezza da Basso – Basilica, Armeria, Fureria

La sala Basilica è il prestigioso risultato del restauro conservativo effettuato nell'Arsenale della Fortezza da Basso nel 1995, in occasione del vertice dei capi di Stato e di Governo dell'Unione europea che si è tenuto alla Fortezza nel giugno del 1996. Capolavoro dell'architettura militare del Rinascimento, progettata da Antonio da Sangallo il Giovane su incarico di Alessandro de' Medici e realizzata tra il 1534 ed il 1537, la Fortezza da Basso è dal 1967 la principale struttura del polo fieristico e congressuale di Firenze e si trova in posizione strategica nel centro storico della città.
FIRENZE FIERA

 

Salone Brunelleschi – Istituto degli Innocenti

L'edificio, costruito nel Quattrocento su progetto di Filippo Brunelleschi come sede dell'antico Spedale per i fanciulli, è una delle prime espressioni architettoniche del Rinascimento e ne conserva intatti equilibri e armonia. L'elegante loggiato d'ingresso, con le robbiane raffiguranti i putti bianchi su fondo azzurro, si affaccia su una delle più belle piazza di Firenze, circondata dalla Basilica della Santissima Annunziata, dal loggiato del San Gallo, da palazzo Budini Gattai e dalla via dei Servi, che apre la vista sulla cupola di Santa Maria del Fiore.

ISTITUTO DEGLI INNOCENTI

COME ARRIVARE

Firenze è facilmente raggiungibile dal resto d'Italia, così come dall'Europa, sia via terra che per via aerea.
La Fortezza da Basso, sede dell'Evento annuale, è raggiungibile in pochi minuti dalla Stazione di Santa Maria Novella. Per raggiungere la Stazione di Santa Maria Novella è possibile utilizzare i mezzi pubblici:

 

In Tramvia:
fermata "Alamanni Stazione" della linea T1

Visualizza il percorso e gli orari della tramvia
In Autobus:
La Fortezza da Basso è raggiungibile in pochi minuti dalla Stazione di Santa Maria Novella.  Per raggiungere la Stazione di Santa Maria Novella è possibile utilizzare  le linee ATAF  (direzione Stazione S.M.N.).
Calcola il tuo percorso sul sito dell'Ataf
In treno:
La stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella si trova a pochi metri di distanza dalla Fortezza da Basso, raggiungibile tranquillamente a piedi.
www.trenitalia.com

In Auto:
Il collegamento di Firenze con le principali città italiane, grazie d un'efficiente rete autostradale, facilita l'ingresso al centro-città, dov'è situata la Fortezza da Basso.
Informazioni: www.autostrade.it

Parcheggio auto:

  • Parcheggio Fortezza Fiera (con ingresso alla fiera da Porta alla Campagna – Piazzale Caduti nei Lager

  • Parcheggio Stazione S.M.N. (Piazza della Stazione)
    Informazioni: Firenze Parcheggi, Tel. +39 055 302209 - www.firenzeparcheggi.it

CONDIVIDI

DOVE DORMIRE

Firenze offre molte strutture tra Hotel e Bed&breakfast adatti a tutte le esigenze.
Qualche suggerimento su BOOKING IN TOSCANA
Per chi sceglie la sostenibilità anche in viaggio: TOSCANA GREEN

I contenuti testuali e multimediali di questa sezione del sito sono sotto la cura e la totale responsabilità del soggetto gestore del processo partecipativo.
Per le policy d'uso della piattaforma, consultare la pagina: open.toscana.it/privacy