Facciamo Centro insieme

Facciamo Centro insieme

mediatore: Luciana Grandi
Partecipa

Indietro

Il centro storico e il territorio circostante

CONDIVIDI

Il centro storico e il territorio circostante


Commenti Commenti

Comitato per Campiglia 12/02/16 13.21
PROPOSTE DEL COMITATO PER CAMPIGLIA

TAVOLO C

Il centro storico e il territorio circostante (relazioni tra vari attori del comprensorio, trasporti e collegamenti tra le diverse aree del territorio …)

PREMESSA
Le ipotesi e proposte che seguono sono frutto del contributo di soci e amici del Comitato per Campiglia e potranno realizzarsi solo se alle proposte faranno seguito delle valutazioni serie dell'impegno economico che ognuna richiederà in base a dati demografici ed economici approfonditi. Inoltre le ipotesi potranno realizzarsi se l'Amministrazione assumerà un ruolo di ricerca e di coordinamento, se le Associazioni potenzieranno le loro capacità propositive e organizzative e se ai cittadini tutti e a tanti stranieri che sono diventati “cittadini elettivi” a Campiglia, verrà dato il riconoscimento di essere i veri custodi del paese in modo che l'orgoglio di cittadinanza e di appartenenza si trasformi in un volontariato che aiuti a vivere e far crescere strutture troppo poco conosciute dai campigliesi stessi (la mostra di Guarnieri è stato un esempio di riappropriazione di un patrimonio collettivo da parte di alcuni cittadini ).

PROPOSTE
1)
Considerando la scarsità dei collegamenti pubblici esistenti, il centro storico di Campiglia è collegato con il resto del territorio comunale solo per chi può spostarsi con un mezzo motorizzato privato. Per ricostruire un senso di unità territoriale con le altre realtà del comune è indispensabile attivare un servizio di collegamento con cadenza di 30/45 minuti almeno. In questo modo e in relazione all'auspicato aumento di residenti, si potrà introdurre comportamenti di spostamento diversi e fortemente richiesti da molti stranieri.
2)
Valutare l'opportunità e l'eventuale ricaduta positiva sul territorio, di uno studio sull'area archeologica di Campiglia Vecchia e di una sua valorizzazione a livello turistico in accordo con la proprietà.
3)
Riqualificare il paesaggio dell'arrivo al Centro Storico per la via di San Vincenzo.
In particolare va risistemato il luogo degli scavi di un insediamento preistorico, oggi in totale abbandono e non si sa se compromesso o meno dai movimenti di terra effettuati per risolvere una frana.
Va trovata un'altra collocazione per i depositi di materiali edili ancora esistenti in prossimità della Madonna di Fucinaia.
Va promosso il recupero, restauro (con eventuale riutilizzo) dell'edificio e forno mediceo.
4) Fare del C.S., nella scelta di eventi, manifestazioni e laboratori artistici, cinematografici e musicali opportuni, un punto di richiamo e di interesse per i cittadini del territorio circostante.
Inviato il 12/02/16 13.21.
pdcampiglia 22/03/16 19.18
Campiglia non può e non deve essere un paese isolato e relegato rispetto al resto della Val di Cornia: deve saper accogliere gli ospiti attraverso varie forme di ricettività, non solo quello attualmente preminente della locazione privata. Dovranno essere favorite, laddove si verifichi la necessità e ci sia iniziativa, la nascita ed il potenziamento di realtà adatte allo scopo, sempre nel rispetto del contesto e della bellezza del centro storico. Il collegamento con gli altri paesi e punti di interesse, nonché quello indispensabile con la stazione ferroviaria, dovrà essere oggetto di attenzione ed eventuale incremento, senza escludere tuttavia l’iniziativa del privato per sopperire a questa esigenza. Una volta raggiunto il centro storico, sia per una visita che per la vita quotidiana, questo dovrà essere facilmente accessibile e percorribile, senza le complicazioni derivanti dal costante viavai di mezzi e l’affollamento delle vie centrali con soste tanto fantasiose quanto al limite della civile convivenza; ciò non significa precludere l’accesso dei residenti alla proprie abitazioni o creare disagi a chi ha necessità particolari, ma aprire ad una maggiore vivibilità centro storico.
Inviato il 22/03/16 19.18.
cecchino 22/03/16 19.57
1) Promuovere ed incentivare le attività commerciali nel centro storico con deroghe (ove possibile) alle varie normative in materia di edilizia, igiene ecc...
2) divieto di sosta alle auto nel centro storico per tutto l'anno, 24 ore su 24
3) accelerare la costruzione della nuova struttura ricettiva in loc. "Fonte di Sotto" in modo da bonificare l'area (il fosso in realtà è una fogna) ed un privato avrebbe tutto l'interesse a sistemare la zona !
4) restauro della struttura degli "ex macelli" per trasformarla in un' area con cucina e servizi, a disposizione delle varie associazioni per lo svolgimento manifestazioni e feste temporanee.
5) attivare le procedure per valorizzare la "Schiaccia Campigliese" attraverso il riconoscimento della denominazione di "specialità tradizionale garantita" (STG) o qualcosa di simile.
Inviato il 22/03/16 19.57.
Comitato per Campiglia 30/03/16 16.42
INTEGRAZIONI ALLE PROPOSTE DEL COMITATO PER CAMPIGLIA PER IL PERCORSO “FACCIAMO CENTRO INSIEME”

Potenziare il museo del minerale e renderlo visibile come vetrina sostituendo gli attuali portono in legno con vetrate.

Realizzare una sistemazione al parcheggio all'arrivo da via di San Vincenzo con una quinta alberate lungo il guard-rail e prevedendo un accesso dal parcheggio all'area pubblica cieca accessibile dalla scalinata a fianco della stazione dei carabinieri.

Riqualificare il paesaggio circostante in particolare risolvendo la visione delle cave dal paese , riqualificando l'arrivo da San Vincenzo in particolare per l'area di Madonna di Fuinaia e della Fonte di Sotto (eliminazione di depositi di materiali edili, recupero e restauro del forno mediceo, restauro degli ex macelli, modifica di previsioni urbanistiche per Fonte di Sotto).
Inviato il 30/03/16 16.42.