open toscana
news

Indietro

Sicura ed ecologica, l'auto del futuro si testa in Toscana

20 settembre 2016
Sicura ed ecologica, l'auto del futuro si testa in Toscana

La mobilità del futuro si sperimenta in Toscana. Dal 7 al 17 novembre lungo il sistema infrastrutturale costituito dal Porto di Livorno e dalla Sgc Fi-Pi-Li saranno realizzati per la prima volta in Europa test su strada di nuove tecnologie per il controllo e la sicurezza della viabilità, sistemi immateriali di gestione del traffico, di posizionamento e di navigazione che permetteranno di sfruttare in modo ottimale le infrastrutture fisiche.

I test saranno portati avanti da 50 aziende di caratura mondiale come Siemens, NEC, Cohda Wireless, NXP Philips, Hitachi, Kapsch, che faranno base al Porto di Livorno e testeranno per la prima volta su strada la convergenza e l'interoperabilità tra IoT (Internet of Things) e ITS (intelligent Transport System), cioè l'effettiva capacità di operare insieme di sistemi innovativi di controllo del trafficoio fino ad ora rimasti nell'ambito di simulazioni e laboratori.

La Toscana è stata scelta per questi test da ETSI (European Telecommunications Standards Institute) ed ERTICO (partnership di oltre 100 aziende ed istituzioni che si occupano di ITS), data la presenza di due importanti infrastrutture come Fi-Pi-Li e Porto di Livorno, la disponibilità e la collaborazione logistica offerte dalla Regione Toscana, dalla Città Metropolitana di Firenze (che gestisce la Fi-Pi-Li), dall'Autorità Portuale di Livorno e dal CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni).

La realizzazione dei test non comporterà spese per la Regione Toscana.

CONDIVIDI