open toscana
news

Indietro

Banda ultralarga: si parte in 11 comuni

27 febbraio 2016
Banda ultralarga: si parte in 11 comuni
Sono undici i comuni che - trovandosi in aree giudicate non interessanti dagli operatori privati - grazie ai fondi pubblici potranno dotarsi di reti in fibra ottica che consentiranno connessioni a 30 Mbps e oltre i 100 Mbps per scuole, edifici pubblici, aree industriali ed  almeno il 70 per cento delle unità abitative.
 
Questa prima tranche di interventi (29,2 milioni rispetto ai 253 previsti per l'intera operazione) si è resa possibile grazie all'anticipo di risorse da parte della Regione (25 milioni di risorse, Fesr per le aree produttive e Feasr per le aree rurali) e del Ministero per lo sviluppo economico (4,2). Criterio di selezione di queste aree bianche è stato il rapporto tra il numero di imprese e la popolazione e tra il numero di aziende agricole e la popolazione.
 
Sulla base di questi indicatori è stata elaborata una graduatoria che ha permesso a questi undici comuni di accedere all'intervento: Santa Croce sull'Arno, Pomarance  e Bientina in provincia di Pisa, Roccastrada, Capalbio e Castel del Piano in provincia di Grosseto, Altopascio e Porcari in provincia di Lucca e ancora Cerreto Guidi (Firenze), Campo nell'Elba (Livorno), San Marcello Pistoiese (Pistoia).
 
Ai rappresentanti di questi undici comuni è stata subito sottoposta una convenzione da stipulare con Regione, Ministero e con Infratel per poter avviare l'iter che in tempi brevissimi condurrà alla realizzazione degli interventi.
CONDIVIDI